Exemple

Firenze, 17 settembre 2021. Grande partecipazione ieri pomeriggio (16 settembre) alla Sala della Scherma della Fortezza da Basso per la presentazione di ExtraMIDA – Performance in bottega, il progetto a firma di Firenze Fiera che fino ad aprile prossimo accompagnerà il pubblico di MIDA ad assistere ad eventi musicali on line all’interno di alcune delle botteghe più ‘iconiche’ e rappresentative di Firenze e della Toscana.

Alla serata hanno partecipato, insieme agli artigiani ed ai musicisti coinvolti, Lorenzo Becattini presidente di Firenze Fiera con la vicepresidente Tamara Ermini, il direttore di Confartigianato Firenze Jacopo Ferretti, Giacomo Cioni e Fabrizio Cecconi, rispettivamente presidente e direttore di CNA Firenze.

L’evento si è svolto in un’atmosfera conviviale e costruttiva fra istituzioni, artigiani, performer e giovani musicisti, come le due giovani violiniste Elena Craighead e Glenda Regis, interpreti di brani di musica classica all’interno della bottega del liutaio Giuliano Merlini.

Otto le botteghe coinvolte nel progetto: Fedeli Restauri, Cecilia Falciai, Giuliano Merlini, Female Artisans in Florence, Scarpelli Mosaici, Savio Firmino, Filistrucchi e Dedalica.

I performer che si sono esibiti all’interno delle botteghe sono: Bazzini Consort di Brescia, il polistrumentista e cantautore Francesco Pellegrini, le due giovani violiniste Elena Craighead e Glenda Regis, Fake duo (Emanuele Fontana e Lorenzo Forti), Lorenzo Terenzi, Quartiere Tamburi, Emma Alessi con Dimitri Betti e Lorenzo Polidori.  

Il progetto che mette in scena lo spettacolo e la magia che scaturisce dall’incontro fra la musicalità del lavoro dei maestri artigiani e il ritmo scandito dalle note musicali nelle varie interpretazioni degli artisti – chiuderà con un evento live che si svolgerà durante la 86° Mostra Internazionale dell’Artigianato, in programma alla Fortezza da Basso dal 23 aprile al prima maggio 2022. 

EXTRAMIDA – ha dichiarato il presidente di Firenze Fiera Lorenzo Becattini – che coniuga la musica (strumento di comunicazione e di ‘accordo’ per eccellenza fra le persone e i popoli) con il ‘saper fare’ dei maestri artigiani, è un progetto al quale teniamo molto e che è nostra intenzione portare avanti in vista della programmazione della prossima edizione della mostra”.

“Sono molto contento di aver partecipato ad ExtraMIDA – ha commentato Gherardo Filistrucchi – che rappresenta una sfida innovativa e vincente della mostra fiorentina”.

 

Per visualizzare le performance in versione integrale è necessario registrarsi al link:

https://emporiomida.mostrartigianato.it/it/categorieeventi/performance/
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Exemple

Firenze, 9 settembre 2021. Luigina Mortari, docente ordinaria di pedagogia generale e sociale presso l’Università di Verona, è stata nominata nei giorni scorsi dal Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, Presidente del Consiglio di amministrazione di INDIRE, braccio destro di Firenze Fiera nella programmazione di FIERA DIDACTA ITALIA.

Luigina Mortari entrerà a far parte del Comitato Organizzatore della manifestazione, composto insieme a Indire, dal Ministero dell’Istruzione, dal Ministero dell’Università e Ricerca, dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze, dalla Camera di Commercio di Firenze, da Unioncamere, Didacta International, ITKAM e da Destination Florence Convention & Visitors Bureau.

La quinta edizione della mostra, dopo l’edizione on line del marzo scorso – chiusa con, al suo attivo, 668 eventi totali tra seminari, convegni, webinar, workshop immersivi e 16.000 ore formative erogate ai docenti – si svolgerà in presenza alla Fortezza da Basso dal 10 al 12 marzo 2022.

“Nel rivolgere i nostri più sentiti auguri di buon lavoro alla nuova presidente, prof.ssa Luigina Mortari, – afferma Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera – siamo certi di poter continuare a collaborare con il prestigioso Istituto nazionale Indire, da sempre al nostro fianco nella programmazione della varie edizioni della mostra”.

“Colgo l’occasione – conclude Becattini – per ringraziare il presidente uscente, Prof. Giovanni Biondi, per il preziosissimo lavoro svolto a favore di Didacta, per fare diventare la manifestazione fiorentina, in pochi anni, il più importante evento sull’innovazione del mondo della scuola in Italia”.

 

Exemple

Firenze, 2 settembre 2021. Dal primo settembre anche a Firenze Fiera, in ottemperanza alle decisioni governative, il Green Pass diventa obbligatorio per accedere al quartiere durante lo svolgimento di fiere, eventi e congressi.

Il Green pass va così ad integrare “Firenze Fiera Sicura”, il protocollo di sicurezza normativo e organizzativo varato nel giugno scorso per la ripartenza degli eventi in presenza, con le nuove linee guida aggiornate in materia di prevenzione contro il Covid-19.

Tutti gli ingressi alle manifestazioni in programma nel quartiere fieristico-congressuale fiorentino saranno consentiti solo con il Green Pass (attestante la vaccinazione, l’avvenuta guarigione o l’esito di un tampone negativo eseguito, nelle 48 ore precedenti, all’interno di istituti e centri medici autorizzati), l’utilizzo della mascherina e il controllo della temperatura corporea.

Chi proviene da paesi Extra UE dovrà presentare un titolo di vaccinazione attestante la tipologia di vaccino, necessariamente approvato da EMA.

I primi eventi in calendario che vedranno operativo il Green pass sono il 13° Experts Live CTO organizzato dalla Società Italiana di Cardiologia Interventistica, che si svolgerà al Palazzo dei Congressi dal 17 al 18 settembre in collaborazione con il GISE CTO Meeting, e Florence Trend, il salone dell’Home Decor e Gift, alla Fortezza da Basso dal 18 al 20 settembre.

“Anche i quartieri fieristico-congressuali devono essere all’altezza dei loro clienti che non si sono mai fermati continuando a produrre ma anche ad innovare”, dichiara Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera. “Proprio per questo la salvaguardia della salute di organizzatori, espositori, visitator e buyer è il nostro principale obiettivo, prosegue Becattini che conclude: “Vogliamo garantire a tutti la massima sicurezza e la tranquillità di organizzare il proprio evento e il proprio business tornando a incontrarsi in spazi sicuri e covid free”.

Exemple

Firenze, 3 agosto 2021. In occasione della prossima edizione di MIDA – 86° Mostra internazionale dell’Artigianato di Firenze (Fortezza da Baso, 23 aprile – primo maggio 2022), Firenze Fiera insieme alla Fondazione Architetti Firenze, in collaborazione con il Comune di Firenze, la Fondazione Giovanni Michelucci, il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze e con il supporto del Comitato Scientifico della mostra, lancia un bando nazionale per la selezione di 6 progettisti designer per la ideazione di 6 oggetti che saranno prodotti da aziende artigiane toscane.

L’obiettivo è quello di affidare alla Mostra Internazionale dell’Artigianato il compito di ‘siglare’ dal vivo un patto di alleanza e collaborazione fra artigiani e designer con il lancio di 6 progetti-bandiera made in MIDA, realizzati appositamente per il mercato, a testimonianza di quel processo di riqualificazione della mostra, avviato in questi ultimi anni da Firenze Fiera in partnership con  le istituzioni e associazioni coinvolte, nel nome della formazione, dell’innovazione e dell’alta qualità del prodotto ‘artigiano’.

Dall’abbinamento fra progettisti selezionati e produttori toscani ne scaturisce un nuovo modello collaborativo e di scambio di saperi e know how, tassello importante per provare ad anticipare e rispondere, grazie alle nuove produzioni made in MIDA, alle sfide dei mercati nell’era post-pandemia.

“L’idea del bando è nata due anni fa – dichiara Antonio Bugatti della Fondazione Architetti Firenze capofila del progetto e membro del Comitato scientifico della mostra – e offre a colleghi, designer e architetti, l’assist per mettere le ali alla propria creatività, attivando una sana e stimolante competizione su temi specifici per la progettazione di oggetti esclusivi e unici con il marchio MIDA che verranno esposti alla prossima edizione della mostra”.

“L’artigianato, insieme alla moda, costituisce da sempre uno degli ambasciatori più rappresentativi della bellezza del nostro Paese, afferma Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera, che prosegue: “Il concorso “Made in MIDA – L’artigianato che sarà”, (al quale invitiamo tutti i creativi con i requisiti richiesti a partecipare) rappresenta un progetto pilota innovativo per il mondo artigiano e costituirà una delle punte di diamante dell’edizione 2022, che sarà un’edizione speciale, quella del ritorno alla fiera fisica, in nome del genio creativo e dell’eccellenza del manufatto artigiano”.

Per condizioni e modalità di partecipazione: https://mostrartigianato.it/made-in-mida-lartigianato-che-sara/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Exemple

Firenze, 27 luglio 2021.  La quattordicesima edizione di MAREDAMARE, il salone internazionale dedicato al beachwear che si è tenuto dal 24 al 26 luglio in Fortezza da Basso a Firenze, si è chiuso in un generale clima di ottimismo e di fiducia. Oltre 150 le collezioni presentate per l’estate 2022, per la metà europee.
“Siamo stati il primo salone europeo del beachwear a ripartire dopo la pandemia – sottolinea Alessandro Legnaioli, presidente della fiera – e abbiamo registrato una netta soddisfazione degli espositori, tra ordini e meeting, a fronte di un calo inevitabile degli accessi in fiera. Questo dato evidenzia un cambiamento atteso del nostro comparto, una sorta di evoluzione del settore che non ha lasciato scampo a chi era già destinato. Va detto che il beachwear e la lingerie sono stati tra i settori meno colpiti, il mercato è ottimista e in salute. Registriamo un buon riscontro per gli show room annessi agli stand dove i brand hanno potuto mostrare al dettaglio le collezioni ai clienti, la formula degli speed meeting con incontri diretti tra clienti e marchi e infine le sfilate a chiusura della fiera nei primi due giorni con una formula di show conviviale nel cortile della Fortezza da Basso. Adesso stiamo mettendo a punto un sistema che ci consentirà di esportare il nostro format anche all’estero”.

Exemple

Firenze, 23 luglio 2021. A tre mesi dall’apertura di Florence Trend, il salone dell’Home Decor in programma alla Fortezza da Basso dal 18 al 20 settembre, crescono le adesioni delle aziende. Un clima di fiducia nella ripresa economica, registrata dall’Istat anche a fine giugno, anima i preparativi della kermesse fiorentina organizzata dalla società Fivit srl.

A testimoniare la voglia di ripresa del settore giungono le adesioni sia delle aziende di marchi storici, ma anche quelle più giovani ed agguerrite sul mercato. Tradizione, fusione di stili, attenzione all’ambiente sono alcuni dei comuni denominatori delle aziende partecipanti che esporranno nuove collezioni progettate per arredare casa con stile, senza dimenticare il comfort.

Nella difficoltà del periodo pandemico abbiamo riscoperto gli spazi domestici, ma anche il gusto di sentirci circondati dal bello – affermano gli organizzatori -, ne abbiamo bisogno e sono tante le famiglie che proprio in questo periodo hanno iniziato a ripensare e rinnovare lo stile delle proprie abitazioni”.

“In questo particolare momento storico le fiere rappresentano un concreto segnale di ripartenza e di nuovo Rinascimento – dichiara Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera. “Condividiamo con gli organizzatori la volontà delle aziende di riprendere dal vivo l’attività fieristica, segno tangibile del forte desiderio del mercato di rimettere in moto il sistema di relazioni e business garantito dalle fiere, che rappresentano un importante strumento di politica industriale dando origine a più del 50% dell’export complessivo del nostro paese”.

Il Salone, patrocinato dal Comune di Firenze e dalla Camera di Commercio di Firenze, ha la prerogativa di presentare in anteprima le sue collezioni  dei segmenti produttivi. L’esposizione B2B, dedicata agli operatori del settore e buyers provenienti da numerosi paesi stranieri, per tre giorni, determinerà il mercato del prossimo anno della produzione italiana e della sua diffusione fuori dai confini nazionali.

Tra le prime aziende a confermare la partecipazione la lombarda Innova Living, specializzata in oggettistica e complementi di arredo, che fonde gli stili Industrial, Vintage, Eclettico ed Urban creando elementi di illuminazione, ceramiche, tessuti, quadri, tutti realizzati con materiali ricercati che donano atmosfere calde e accoglienti. Anche Novità Home, azienda molto attenta alla sostenibilità, che progetta e produce oggetti di arredamento e di mobili per interni e per esterni, con una originale fusione di Oriente e Occidente partecipa all’esposizione. Il gusto mediterraneo ispira una delle nuove collezioni, con vasellame dalle tinte tenui, che rievoca le rassicuranti suggestioni delle cucine familiari di un tempo.

Conferme ed adesioni importanti giungono anche dalla romana Royal Family, che da circa trenta anni identifica in Italia lo stile inglese di epoca vittoriana coniugando il design italiano con la celebre tradizione anglosassone. L’azienda è oramai punto di riferimento nella produzione di pregiati oggetti di argento Sheffield apprezzati in tutto il mondo. Importante anche la partecipazione di Aulica – PromOrf Diffusion. L’azienda francese a conduzione familiare, specializzata nella distribuzione di prodotti di articoli per la casa, in particolare dedicati alla mise en place, provenienti da Europa e Asia, sarà presente con l’importatore italiano. Tra le recenti collezioni, Ginko, In to the wild, Firenze, propongono tre differenti visioni dell’home decor, in stile natural, animalier e classico italiano.

 

 

Exemple

Firenze, 22 luglio 2021. Oltre 150 collezioni estate 2022  con grande partecipazione di aziende estere che sfiorano il 50% degli espositori. Sono questi i dati di partenza della 14°edizione di MAREDAMARE che forte del recente riconoscimento di fiera internazionale, si pone come riferimento fieristico europeo e mondiale nel comparto del beachwear con al suo attivo importanti collaborazioni, come quella con l’ICE (Istituto Commercio Estero), con ICEX (ente governativo spagnolo dedito alla promozione e all’internazionalizzazione delle imprese iberiche e all’attrazione di investimenti esteri in Spagna) che accompagnerà in fiera aziende spagnole leader del settore e con ABIT (Brazilian Textile and Apparel Industry Association) che ha favorito la partecipazione di una selezione di brand del paese sudamericano.

Questo a riprova dell’interesse e della fiducia data alla manifestazione che, anche durante la pandemia, è stata un punto di riferimento del settore grazie alla fiera virtuale Hub e attraverso MAREDAMARE Academy.

“Abbiamo voluto celebrare ancor più il ritorno con leggerezza ed energia ma soprattutto in piena sicurezza per tutti – sottolinea Alessandro Legnaioli, presidente di MAREDAMARE, che prosegue: “La nuova configurazione del salone prevede, oltreché gli stand tradizionali, spazi privati dedicati per ogni azienda, dei veri show room in cui sarà possibile presentare nel dettaglio la collezione.”

 

Exemple

Firenze, 5 luglio 2021. Mentre ripartono in presenza fiere e congressi, Firenze Fiera si attrezza con un nuovo strumento tecnologico, Viewit, il visualizzatore 3D interattivo, sviluppato e ottimizzato per il web, visualizzabile su tutti i supporti video e touchscreen, che permette di navigare in Real Time all’interno della struttura comprendendone in poco tempo la suddivisione degli spazi, la collocazione degli stessi rispetto all’intero complesso fieristico-congressuale e la sua collocazione nel cuore di Firenze.

“Viewit è uno strumento di lavoro e di vendita che usiamo quotidianamente per presentare le nostre tre strutture: Fortezza da Basso, Palazzo dei Congressi e Palazzo degli Affari, dichiara Ilaria Da Frassini Responsabile Congressi e Convegni di Firenze Fiera  e che risulta utilissimo sia per la nostra clientela abituale, sia per i nuovi clienti perché rende possibile a tutti  comprendere, da subito, la dislocazione degli spazi, le caratteristiche ed i percorsi, prima del sopralluogo in presenza sul posto”.     

Viewit si rivolge agli organizzatori di eventi, P.C.O. (Professional Conference-Congress Organizer), partecipanti, pubblico generico e chiunque desideri conoscere più a fondo e esplorare gli spazi e le strutture di Firenze Fiera.

INFO: https://firenzefiera.viewit.it/

 

 

 

 

 

 

Exemple

Firenze, 17 giugno 2021. Dopo 18 mesi di stop dalle fiere fisiche, riparte in presenza la stagione delle fiere a Firenze con i saloni di Pitti Immagine Dopo Filati (dal 28 al 30 giugno alla Stazione Leopolda), dal 30 giugno al 2 luglio 2021 alla Fortezza da Basso si svolgono in contemporanea Pitti Uomo n. 100 e Pitti Bimbo n. 93.  Sarà un’edizione speciale, supportata da un cauto ottimismo, che si apre con tanta voglia – da parte di espositori e buyer –  di ritrovarsi dal vivo in mostra con l’auspicio di vedere riconquistata una meritata normalità.

Attesi 315 marchi di moda maschile, dei quali 84 esteri, mentre Bimbo ospiterà 74 marchi di cui 29 provenienti da paesi esteri. Previsti circa 7.000/8.000 buyer, in gran parte italiani ma appartenenti anche a vari mercati europei, Stati Uniti e Russia.

Special guest il designer sudafricano Thebe Magugu; al suo debutto la collaborazione con Assopellettieri che presenteranno un’installazione in Fortezza di presentazione di Mipel Lab, la nuova fiera in programma a settembre prossimo a Milano insieme con Lineapelle.

Exemple

Firenze 14 giugno 2021.  Tutto è pronto per la 14° edizione di MAREDAMARE,  il salone internazionale dedicato al beachwear, la prima fiera internazionale del comparto mare a riaprire i battenti in Europa, che si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 24 al 26 luglio.

La voglia di ripartire è grande e il costume da bagno, più di tutti, rappresenta la sintesi del viaggio e del sogno. “Questa attesa infinita ha alimentato giorno dopo giorno il desiderio di rincontrarsi . sottolinea Alessandro Legnaioli, presidente di MAREDAMARE – soprattutto per una fiera come la nostra che ha un assetto poco convenzionale e il tempo che abbiamo avuto a disposizione lo abbiamo investito tutto nella configurazione di questa edizione, una sorta di anno zero del beachwear che se non altro è servito per approfondire meglio ogni dettaglio e ritornare in piedi con un progetto ancora più moderno e avvolgente. Vorrei sottolineare che chiunque venga in fiera può sentirsi totalmente protetto poiché abbiamo scelto non solo di adottare il protocollo vigente ma addirittura personalizzarlo al rialzo. Una specie di bolla con all’interno quasi duecento collezioni tra costumi da bagno, intimo e accessori”.

La manifestazione si avvale della collaborazione con ICEX (Ente statale spagnolo per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese iberiche e per l’attrazione di investimenti esteri in Spagna) che in collaborazione con l’Ufficio Economico e Commerciale della Spagna a Milano, coordinerà la partecipazione di una selezione  di aziende spagnole leader e sarà presente in fiera con uno stand ed un’area dedicata. Sul fronte della promozione nazionale ed internazionale, riattivati i rapporti con ABIT (Brazilian Texstile and Apparel Industry Association) e con ICE.

A supporto e integrazione della fiera fisica, la fiera virtuale HUB, pensata e sviluppata per favorire i contatti con la clientela estera che potrà accedere alla piattaforma, visualizzare gli showroom digitali e contattare le aziende tramite live chat e video meeting.