Exemple

Firenze capitale dell’innovazione e delle nuove tecnologie alla Fortezza da Basso con l’Earth Technology Expo

Tags:

Firenze 13 ottobre 2021 Ha preso il via oggi pomeriggio, alla Fortezza da Basso l’Earth Technology Expo,  la più completa esposizione che fino a sabato 16 ottobre metterà in mostra la straordinaria capacità del nostro Paese di saper creare, innovare e trovare soluzioni per la grande sfida climatica e per avviare in Italia la transizione ecologica e digitale e la sicurezza dai disastri ambientali. Presenti 100 espositori, 50 workshop, incontri, presentazioni e tante soluzioni, con scienziati, esperti di protezione civile, centri di ricerca, università, aziende, ministri ed amministratori locali e nazionali.

In mostra le conquiste di un’Italia che produce, di cui dobbiamo essere orgogliosi: dal simulatore di terremoti della Protezione Civile, al nuovo casco hi tech dei Vigili del Fuoco, dalle nuove tecnologie dei soccorritori all’acqua ‘made in Italy’, utilizzata dagli astronauti, che arriverà su Marte, fino alla prima nave elettrica a zero emissioni prodotta in Italia, ai tralicci “intelligenti” che anticipano frane e incendi.

“Con questa Expo l’Italia vuole dimostrare di esserci sulla transizione ecologica, con le sue eccellenze tecnologiche ed in tutte le forme in cui possono essere usate, dalla vita quotidiana alla tutela della vita dei cittadini come nel caso della Protezione Civile – ha detto Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile, nel corso della cerimonia d’inaugurazione dell’Earth Technology Expo. –  Manifestazioni come queste sono le migliori occasioni per riacquistare la capacità di dare il giusto valore alle cose e dobbiamo quindi riconoscere come il nostro Paese sia una fonte di eccellenza su tante materie, grazie proprio alla tecnologia che le supporta. Per la Protezione Civile ad esempio i cambiamenti climatici sono un problema che richiede grande preparazione ma anche la capacità di dare una risposta operativa.

“La tecnologia in materia di prevenzione, difesa del suolo, o assetto idrogeologico, ha un ruolo fondamentale – ha spiegato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. –  Negli aspetti della Prevenzione, la tecnologia può rivoluzionare tutto, come la robotica per la chirurgia. Quindi per questo è importante investire nell’ innovazione e nella tecnologia, per consentire di rendere gli stessi servizi con tanta più efficienza verso il cittadino”.

“Organizzare una fiera di questi tempi rappresenta un atto di coraggio – ha spiegato Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera – per questo ringrazio gli organizzatori, che hanno deciso di portare alla Fortezza da Basso di Firenze una manifestazione nella quale si affrontano temi di strettissima attualità, come la transizione ambientale e digitale, discutendone ad alti livelli con i principali esperti di settore”.